Veleno d’api

 

PRIMA E DOPO TRATTAMENTO VELENO D'API

PRINCIPI ATTIVI:
VELENO D’API – PAPPA REALE ESTRATTO – COLLAGENE – OLIO DI MANDORLE DOLCI.

INFO:
Le proprietà curative del veleno d’api, beneficiarono anche personaggi come Carlo Magno e Ivan il Terribile. Usata in particolare nell’Europa dell’Est per le malattie articolari, l’apitossina (nome generico del veleno d’api), riesce ad esercitare un’azione antinfiammatoria, utile in caso di artrosi e artrite reumatoide. La melitina, che è la componente principale del veleno d’api, è in grado di ingannare la pelle e di innescare alcuni meccanismi cutanei come se questa fosse effettivamente stata punta da un’ape: aumenta l’afflusso di sangue verso la zona trattata, con un incremento dell’attività di produzione di collagene ed elastina, le due sostanze che creano una sorta di impalcatura di sostegno per la pelle.
Ha ottenuto un enorme successo sui trattamenti anti-age per il viso, rendendo la sua efficacia subito evidente.

MODO D’USO:
Applicare mattino e sera sulla pelle detersa e asciutta del viso, del collo e del décollété, con leggero massaggio fino ad assorbimento.

CONTROINDICAZIONI:
Non ingerire. Uso esterno. Evitare il contatto con gli occhi.